nutrizione-oncologica-roma-anzio

Nutrizione oncologica dopo diagnosi di carcinoma mammario

Dopo una diagnosi di carcinoma mammario, le donne ci chiedono se sia necessario rivalutare anche il loro comportamento a tavola. In questa pagina spieghiamo perchè è necessario apportare cambiamenti dietetici significativi per la cura del tumore al seno e diamo alcuni consigli utili sulla nutrizione oncologica.

L’alimentazione nella cura del cancro al seno

L’alimentazione occupa un aspetto primario per il nostro organismo, sia in caso di salute che in caso di patologie importanti come il cancro al seno. Una dieta sana influisce positivamente sul sistema immunitario apportando miglioramenti significativi al nostro organismo.

Inoltre, bisogna considerare alcuni effetti collaterali che possono insorgere durante l’iter terapeutico che si sta seguendo. La chemioterapia, ad esempio, può causare nausea e vomito, dolori allo stomaco o alla bocca e spesso il momento dei pasti è vissuto con particolare ansia. In questo caso, un’alimentazione sana ed equilbrata pùò aiutare la paziente a sentirsi meglio e a garantirle i nutrienti giusti per affrontare la debolezza o la perdita di peso.

Alimenti consigliati

Alcune scelte alimentari sono particolarmente consigliate alle donne con diagnosi di cancro al seno. Ecco i cibi da assumere.

Frutta e verdura
Molti frutti e verdure sono ricchi di nutrienti vegetali, noti come fitochimici. In particolare, verdure come broccoli, cavolfiori e cavoli sono consigliati in quanto possiedono proprietà antiestrogene. Sulla stessa lunghezza d’onda troviamo mele, aglio, pomodori, carote, bacche.

Cereali integrali
Pane integrale, farina d’avena e altri cereali integrali sono cibi ricchi di fibre. Assumere fibre nelle giuste quantità può aiutare le pazienti a combattere la stitichezza, effetto collaterale tipico di alcuni farmaci antitumorali.

Legumi
I legumi, in particolare lenticchie e fagioli, possono rivelarsi particolarmente preziosi perché ricchi di proteine e poveri di grassi.

Proteine
Alimenti che includono proteine come petto di pollo, tacchino, tonno e salmone sono consigliati in quanto garantiscono all’organismo il giusto contributo energetico. È possibile assumere proteine anche da fonti di origine non animali (noci, ad esempio).

Alimenti da evitare

Andrebbe limitata al massimo o del tutto evitata l’assunzione di alcuni elementi che, di seguito, elenchiamo.

Carni e prodotti lattiero-caseari ricchi di grassi
Questi alimenti contengono quantità eccessive di grassi saturi malsani. È importante limitare il consumo di carne rossa grassa ma anche latte intero, burro e panna.

Alcolici
Birra, vino e liquori, oltre a nuocere alla salute, potrebbero interagire con i farmaci antitumorali assunti dalle pazienti per il trattamento terapeutico del carcinoma alla mammella.

Dolci
Torte, biscotti, caramelle, bibite ed altri alimenti ricchi di zucchero, oltre a causare l’aumento di peso, possono finire per prendere il posto di cibi più sani e maggiormente indicati in tali situazioni.

Cibi poco cotti
Alcune delle terapie per la cura del cancro al seno possono impattare in maniera diretta sulla diminuzione del numero dei globuli bianchi, rendendo l’organismo maggiormente vulnerabile alle infezioni. Si sconsiglia il consumo di cibi crudi come sushi e ostriche durante il trattamento.

I vantaggi di una dieta sana

Una dieta sana ed equilibrata può aiutare a:

  • Mantenere il peso forma;
  • Ridurre i sintomi del cancro e gli effetti collaterali del trattamento;
  • Migliorare la qualità della vita;
  • Mantenere sano il tessuto corporeo;
  • Rafforzare il sistema immunitario;
  • Ridurre l’affaticamento e i problemi di debolezza.

Consigli utili

Con SenoClinic le Il supporto dei nostri medici esperti in nutrizione oncologica può essere molto utile per progettare un piano alimentare sano, adattabile alle preferenze alimentari della paziente e al suo fabbisogno nutrizionale, e per gestire nel modo corretto gli effetti collaterali del trattamento del tumore alla mammella.

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico. Ogni terapia è individuale e deve essere monitorata dal proprio specialista. Per risolvere i tuoi dubbi richiedi tranquillamente un consulto a SenoClinic.