chirurgia-oncoplastica-mammaria-seno-roma

Chirurgia oncoplastica mammaria a Roma

La chirurgia oncoplastica mammaria è una procedura che prevede la combinazione tra chirurgia oncologica e chirurgia plastica, applicata alle patologie mammarie.

Cos’è la chirurgia oncoplastica del seno

La ricostruzione della mammella è parte integrante del trattamento dei tumori al seno. Oggi, non è più possibile pensare ad un intervento di cancro alla mammella senza la chirurgia ricostruttiva. Naturalmente, la terapia del carcinoma mammario si esegue con diverse procedure di trattamento chirurgico, alcune in forma parziale (quadrantectomie), altre in forma totale (mastectomie).

In ogni caso, attraverso l’oncoplastica e la ricostruzione mammaria, la paziente è in grado di recuperare il proprio benessere psicofisico e riesce ad avere un aspetto estetico molto vicino alla normalità non soltanto della mammella ricostruita ma anche dell’altra.

La terapia del cancro al seno, per essere gestita al meglio, necessita di un’equipè medica multidisciplinare. Sono diverse, infatti, le figure specialistiche che partecipano alla decisione sul miglior trattamento da seguire per ogni singola paziente. Lo staff di SenoClinic comprende chirurghi senologi, oncologi, radioterapisti, anatomopatologi e chirurghi plastici al fine di ottenere il risultato migliore sia dal punto di vista oncologico che estetico, con la minore invasività.

SenoClinic è a favore di una chirurgia gentile che salva dal tumore e conserva anche la qualità della vita.

Come avviene la scelta delle protesi mammarie

I chirurghi hanno a disposizione diverse alternative nella scelta delle protesi. La decisione, in genere, viene sempre condivisa con la paziente. È necessario che quest’ultima venga messa a conoscenza di alcuni aspetti:

  • Risultato finale della ricostruzione;
  • Volume definitivo delle protesi.

In genere, si tende a preservare e mantenere la stessa struttura della mammella, ma quando si utilizzano le protesi è probabile che anche l’altra mammella abbia la necessità di essere ritoccata e, in alcuni casi, aumentata di volume.

Metodi di ricostruzione mammaria e risultati

I risultati della ricostruzione mammaria sono sempre molto soddisfacenti e questo dipende molto anche dalla metodica che si utilizza. Gli interventi di ricostruzione possono essere brevemente suddivisi in quelli che utilizzano le protesi, quelli che utilizzano tessuti autologhi (provenienti dalla paziente stessa) e quelli che associano entrambe queste tecniche.

Nel metodo che prevede l’utilizzo delle protesi, il volume mammario si rivela interessante anche dal punto di vista della percezione estetica della paziente. Invece l’utilizzo di lembi di tessuto prelevati da parti del corpo come l’addome o la schiena, garantiscono un risultato sicuramente più naturale, ma la procedura è un po’ più lunga e impegnativa.

Terapia e controlli dopo l’intervento chirurgico

La ricostruzione del seno non incide sull’evoluzione del carcinoma mammario né sulla possibilità di essere sottoposte ad esami o a cure aggiuntive. Qualunque tipo di ricostruzione mammaria consente anche di seguire le terapie necessarie per il trattamento della patologia. La ricostruzione mammaria è solitamente contemporanea alla chirurgia ablativa della mammella.

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico. Ogni terapia è individuale e deve essere monitorata dal proprio specialista. Per risolvere i tuoi dubbi richiedi tranquillamente un consulto a SenoClinic.