SenoClinic

Unità di Senologia


Casa di Cura Privata

Villa Benedetta

Circonvallazione Cornelia, 65

00165 Roma

Tel. 06.66.65.23.63

 

Responsabile Unità di Senologia

Dr.ssa Simonetta Rossi

 

Contatti_SenoClinic_Senologia_roma
Villa Benedetta
Come contattarci
dove trovarci
Le nostre prestazioni
 · 

Ecografia: come prepararsi all'esame

L’ecografia è una tecnica diagnostica che si serve degli ultrasuoni. Quest’esame ha il vantaggio di essere a basso costo, di rapida esecuzione e innocuo, perciò è facilmente ripetibile.

I vantaggi dell'esame

Gli ultrasuoni possono rompere la catena della cromatina (del DNA delle cellule) ma, mentre con le radiazioni ionizzanti, cioè i raggi X della radiografia, la riparazione avviene con minore frequenza, in questo caso si ha sempre. Ecco perché l’ecografia può essere utilizzata senza alcun rischio anche per il monitoraggio della gravidanza.

Preparazione all’ecografia

La preparazione all’ecografia comprende una serie di misure dietetico-comportamentali da attuarsi nei giorni e nei momenti antecedenti l’esame, allo scopo di migliorare l’accuratezza diagnostica della procedura. Tali indicazioni variano sensibilmente in relazione alla regione corporea esaminata. Inoltre, i vari centri medici possono fornire al paziente indicazioni leggermente diverse tra loro, anche in base allo stato di salute del paziente.

Preparazione all’ecografia addominale inferiore

Per eseguire l'ecografia addominale inferiore, o pelvica, è indispensabile avere la vescica piena. Pertanto, un’ora prima dell’esame (dopo aver vuotato la vescica) si consiglia di bere gradualmente un litro di acqua non gassata, trattenendo l’urina sino al termine dell’indagine ecografica. Nelle pazienti che per particolari ragioni di salute non possono assumere grandi quantità di liquidi, si consiglia di astenersi dall’urinare per 4-6 ore, bevendo secondo le proprie abitudini.

Preparazione all’ecografia dell’apparato urinario

Il giorno in cui è prevista l'ecografia dell'apparato urinario, dopo aver vuotato la vescica, è necessario bere gradualmente un litro d’acqua naturale un’ora prima dell’esame e trattenere l’urina sino al termine dell’esame. Nel caso di controindicazioni all’assunzione massiva di liquidi, la paziente deve evitare di urinare almeno per 4/5 ore prima dell’esame, bevendo normalmente secondo le proprie abitudini.

Preparazione alla biopsia ecoguidata

Per prevenire episodi emorragici, prima di una biopsia ecoguidata è importante sospendere l’assunzione dei farmaci e integratori erboristici che diminuiscono la capacità coagulativa del sangue. Il periodo di sospensione viene stabilito dal medico, che considera anche la necessità di intraprendere o meno eventuali terapie sostitutive.

Quando non è necessaria alcuna preparazione

Le ecografie transvaginale e della tiroide in genere non richiedono nessuna preparazione particolare, salvo diversa indicazione dello specialista.

Note generali

Al momento dell'ecografia si consiglia di portare con sé tutta la documentazione relativa ad eventuali esami precedentemente effettuati. Salvo diverse indicazioni mediche, nei giorni che precedono l’ecografia non è necessario sospendere eventuali terapie in corso.

 

Fonte: my-personaltrainer.it