Caress Flow, il trattamento per l’atrofia vulvo-vaginale

Caress Flow, il trattamento per l’atrofia vulvo-vaginale

Caress Flow è un trattamento molto utile in caso di atrofia vulvo-vaginale e altre patologie ginecologiche.

Un protocollo di stimolazione della mucosa vaginale che si basa sull’utilizzo combinato di ossigeno ad alta concentrazione e una soluzione di acido ialuronico a basso peso molecolare.

Caress Flow è indicato per il trattamento dei sintomi connessi all’atrofia vulvo vaginale, ovvero: secchezza, prurito, irritazione, disuria e dispareunia.

È un metodo alternativo estremamente efficace e, a differenza di altri trattamenti ginecologici come la radiofrequenza o il laser, non crea stress o fastidi di nessun genere.

Patologie ginecologiche trattabili con Caress Flow

Il Caress Flow permette di trattare sei diverse patologie ginecologiche, alleviando i sintomi che ne conseguono.

Atrofia vulvo vaginale, Lichen, Vestibolite:
• Diminuzione del prurito
• Riduzione delle lesioni

Candidosi recidivante:
• Scomparsa del disturbo dopo 3-6 mesi

Bruciore uretrale:
•Diminuzione del sintomo

Incontinenza urinaria:
•Riduzione dell’incontinenza

Come agisce il trattamento per l’atrofia vulvo-vaginale

L’ossigeno svolge un’azione sia antinfiammatoria che antibatterica, oltre a stimolare i fibroblasti nella sintesi di nuovo collagene, elastina e acido ialuronico.

L’alta concentrazione ne facilita la diffusione attraverso la mucosa vaginale, contrastando la situazione di ipossia generata dalla riduzione del microcircolo e riattivando le funzioni metaboliche delle cellule.

L’acido ialuronico, invece, ha un potere idratante molto elevato e svolge l’azione fisiologica nel mantenimento del turgore.

Le fasi del trattamento Caress Flow

La seduta ha una durata di 15 minuti e i risultati sono percepibili in poco tempo. Il trattamento non richiede tempi di recupero, quindi subito dopo è possibile ritornare alle proprie attività quotidiane.

inserimento-della-cannula

La cannula viene inserita nella cavità vaginale, l’ergonomia del manipolo è ottimale per consentire che la procedura avvenga nel modo più confortevole.

erogazione-dell-ossigeno

Una volta posizionato il manipolo inizia l’erogazione dell’ossigeno. Il flusso è calibrato per consentire un ottimale assorbimento da parte della mucosa.

inserimento-acido-ialuronico-trattamento-caress-flow

Mediante l’apposito foro presente sulla cannula, l’operatore inserisce la soluzione di acido ialuronico, che si miscelerà all’ossigeno ad alta concentrazione.

rilascio-dell-ossigeno

L’acido ialuronico è ora in grado penetrare facilmente nella mucosa, grazie all’azione dell’ossigeno, che riattiva il microcircolo.

penetrazione-dell-acido-ialuronico

L’acido ialuronico a basso peso molecolare riesce ad agire in profondità, stimolando l’attività metabolica dei fibroblasti.

ripresa-dell-efficienza-metabolica-fibroblasti

l fibroblasti, recuperata l’efficienza metabolica, ricominciano a produrre collagene, elastina e acido ialuronico.

Controindicazioni del trattamento Caress Flow

Il trattamento Caress Flow è indolore e non invasivo e non presenta controindicazioni, né effetti collaterali.

Caress Flow, il trattamento per l’atrofia vulvo-vaginale a Roma

Da SenoClinic a Roma è possibile sottoporsi al trattamento con acido ialuronico Caress Flow, utile ad alleviare i sintomi di diverse patologie ginecologiche. Il Centro di Ginecologia SenoClinic è ubicato a Villa Mafalda.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico. Ogni terapia è individuale e deve essere monitorata dal proprio specialista. Per risolvere i tuoi dubbi richiedi tranquillamente un consulto a SenoClinic.

Fonte

Caressflow.com

 333 Visite Totali,  2 Visite di oggi