Perché vengono le fitte al seno col ciclo mestruale?

Qualche giorno prima del ciclo mestruale, è possibile avvertire un senso di tensione e dolore al seno. Questo fastidio potrebbe destare preoccupazione, ma si tratta di un evento del tutto fisiologico.

Infatti, sebbene le fitte al seno possano avere origini diverse, la causa più comune è legata al ciclo mestruale per i cambiamenti ormonali che si verificano nei tessuti mammari.

Il dolore al seno (mastodinia) può manifestarsi anche per altre ragioni, come nel periodo post-menopausale o per motivi extra-mammari dovuti a problemi di origine muscolare o reumatica a livello della parete toracica.

Mastodinia ciclica

Il dolore che si avverte al seno nella fase del pre-ciclo è simile ad una fitta pungente, che può irradiarsi fino all’ascella e alla radice del braccio. Altri sintomi correlati sono la sensazione di gonfiore, turgore e pesantezza al tatto.

Sebbene si tratti di un fastidio fisiologico, le fitte al seno possono essere molto invalidanti nelle attività quotidiane.

La mastodinia ciclica è dovuta ai cambiamenti ormonali del ciclo mestruale e si iniziano ad avvertire fino a una settimana prima delle mestruazioni. La sensazione di fastidio tende a scomparire con la fine del ciclo e generalmente si avverte in entrambi i seni.

Le variazioni dei livelli ormonali possono causare dolore al seno soprattutto in alcuni casi, ad esempio:

  • nella fase di pre-menopausa;
  • durante l’assunzione della pillola anti-concezionale.

Come si curano le fitte al seno?

Le fitte al seno possono verificarsi in alcune fasi della vita della donna e tendono a scomparire durante cambiamenti ormonali importanti, come la gravidanza e la menopausa.

Tuttavia, è possibile apportare sollievo al seno nella fase pre-mestruale grazie ad alcuni rimedi, come:

  • indossare reggiseni che forniscano un maggiore sostegno, come quelli indicati per l’attività sportiva;
  • assumere medicinali da banco (paracetamolo o ibuprofene), sotto forma di compresse o gel da spalmare localmente;
  • cambiare tipo di pillola anticoncezionale;
  • rivolgersi al medico che, nei casi più gravi e rari, potrebbe prescrivere farmaci per il controllo dei livelli ormonali.

Nonostante le fitte al seno non siano patologiche, non devono mai essere trascurate: per questo motivo è importante tenere sotto controllo il seno con l’autopalpazione e sottoporsi periodicamente alle visite senologiche.

Se le fitte al seno si avvertono molto spesso e nello stesso punto, se non accennano a diminuire con i farmaci e col passare del ciclo, se si sentono dei noduli o delle variazioni morfologiche del seno bisogna rivolgersi al medico per una visita senologica.

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico.