Cosa fare in caso di test con esito positivo in donne sane?

Il maggior vantaggio dei test genetici è quello di permettere di inquadrare meglio la tua condizione di rischio: in base al risultato del test quindi, il genetista medico e l’oncologo di SenoClinic sapranno creare un piano di prevenzione individuale basato su controlli più frequenti e attenti che permetteranno di gestire al meglio il rischio e di individuare un eventuale tumore nelle sue fasi più precoci. Solo una gestione multidisciplinare, garantita da SenoClinic, può infatti attuare la corretta presa in carico delle pazienti ad alto rischio genetico.

In linea di massima sono proposte:

Visita senologica ed ecografia mammaria semestrali
Mammografia annuale (generalmente a partire dai 35 anni)
Risonanza Magnetica mammaria annuale in casi selezionati (criteri suggeriti dall’Istituto Superiore di Sanità)
Visita ginecologica con Ecografia trans-vaginale e determinazione CA125 periodiche
Controlli preventivi riferiti ad altri organi (cutanei, urologici, gastro-intestinali)

Vengono altresì considerate e valutate, possibilità di chirurgia profilattica quali:

Mastectomia bilaterale di riduzione del rischio con inserimento di protesi: riduce sino al 95% la probabilità di un tumore mammario, ma non la annulla, poiché potrebbe permanere residuo di tessuto mammario dopo l’intervento.
Ovariectomia profilattica: riduce sensibilmente anche il rischio di tumore mammario. Va usualmente considerata dopo aver completato il desiderio di prole.

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico.