Le cisti ovariche funzionali

Gli Specialisti in Ginecologia di SenoClinic a Roma eseguono tutti gli esami per la diagnosi e il trattamento delle cisti ovariche funzionali.

Cosa sono le cisti ovariche funzionali

Le cisti ovariche sono delle formazioni che interessano l’apparato genitale femminile e in particolare il distretto delle ovaie, due organi addominali che si collegano all’utero tramite le tube e che sono soggetti appunto allo sviluppo di cisti.

Ma di preciso in che cosa consistono? E soprattutto, sono pericolose?

La maggior parte delle cisti sono dette ‘funzionali’ perché si formano durante le attività di funzionamento delle ovaie per la produzione e maturazione dei follicoli.

Queste cisti, causate dalla crescita eccessiva di un follicolo, si suddividono in cisti follicolari o luteiniche a seconda del periodo mestruale in cui si formano.

Al termine di questo periodo vengono riassorbite spontaneamente; possono arrivare ad essere di dimensioni anche importanti, ma solo raramente danno sintomi. 

Il discorso è un po’ diverso per l’ovaio policistico, una condizione nella quale l’organo presenta un elevato numero di strutture follicolari che possono determinare alterazioni nel ciclo mestruale ed una sintomatologia piuttosto fastidiosa, legata a una Sindrome del Metabolismo dell’Insulina.

Un terzo tipo di cisti, volendo seguire una classificazione molto “didattica”, è rappresentato da quelle slegate dal ciclo mestruale e che costituiscono quindi delle neoformazioni in senso stretto, come le cisti endometriosiche, le cisti dermoidi o i cistoadenomi (sierosi o mucinosi).

Per concludere, le cisti follicolari non sono pericolose in senso stretto ma vanno monitorate per evitare complicanze e per consentire una regolazione del ritmo mestruale.

Sintomi delle cisti ovariche funzionali

Le manifestazioni cliniche delle cisti ovariche sono scarse e spesso assenti, anche in virtù della loro tendenza al riassorbimento spontaneo. Tuttavia, cisti particolarmente grandi o cisti endometriosiche possono determinare l’insorgenza di sintomi quali:

  • Dolore pelvico, esacerbato dal ciclo mestruale
  • Senso di pesantezza pelvico, esacerbato dal ciclo mestruale
  • Frequente bisogno di urinare (poliuria)
  • Dolore intestinale
  • Febbre
  • Aumento di volume addominale

Complicazioni dovute alle cisti ovariche funzionali

Può capitare talvolta che le cisti (in particolare cisti dermoidi e cistoadenomi) possano causare quadri acuti dovuti alla torsione, oppure che si rompano o ancora che si infettino; in questi casi può essere necessario l’intervento chirurgico, in regime d’urgenza.

Infine, qualora la paziente desideri una gravidanza è possibile che le cisti possano interferire con il concepimento o con l’andamento della stessa.

Esami per la diagnosi delle cisti ovariche

La diagnosi di cisti ovarica si effettua tramite:

  • Esame obiettivo ginecologico (visita medica)
  • Ecografia pelvica, un esame semplice e non invasivo che consente di studiare la morfologia ovarica mediante l’utilizzo degli ultrasuoni; di solito consente di capire in modo sommario la natura della neoformazione e le sue dimensioni.
  • Dosaggio sierico dei marker: consente di formulare un sospetto di neoplasia qualora certi valori negli esami del sangue risultino aumentati; alcuni esempi sono CA-125 e Ca19.9.
  • Risonanza magnetica nucleare (RMN): esame di secondo livello che si può utilizzare per studiare in maniera più precisa rispetto all’ecografia la morfologia della cisti.
  • Tomografia computerizzata (TC): esame di secondo livello che si può utilizzare per studiare in maniera più precisa rispetto all’ecografia la morfologia della cisti.
  • Laparoscopia: tecnica chirurgica che si basa sull’osservazione diretta della cisti tramite l’introduzione di una piccola videocamera nella cavità addominale.

Trattamento delle cisti ovariche funzionali

La tendenza al riassorbimento e un alto tasso di asintomaticità rendono le cisti ovariche un reperto spesso affrontato con un approccio conservativo, di stretto monitoraggio senza un reale obiettivo di rimozione o riduzione.

Le cisti funzionali (che rappresentano la maggior parte) tendono a riassorbirsi in tempi davvero brevi, e di solito scompaiono nel giro di un ciclo mestruale o due; anche quelle persistenti, in realtà, possono essere semplicemente mantenute controllate tramite monitoraggio ecografico.

Il Ginecologo, qualora lo ritenga opportuno, può consigliare e prescrivere l’assunzione della pillola anticoncezionale per favorire il riassorbimento delle cisti oltre che per ridurre le probabilità di sviluppare neoplasia ovarica.

Solo in casi selezionati la rimozione chirurgica può venire presa in considerazione, comunque riservata a casi sintomatici o sospetti per malignità.

Diagnosi e cura delle cisti ovariche con SenoClinic

Gli Specialisti in Ginecologia di SenoClinic a Roma eseguono tutti gli esami per la diagnosi e il trattamento delle cisti ovariche funzionali.

SenoClinic opera a Roma sia in regime privato che in convenzione con i maggiori Enti Assicurativi, Casse Mutue e Fondi Sanitari Integrativi.

Per maggiori informazioni contatta la nostra Segreteria allo 06 36 30 34 91

AVVISO ALLE UTENTI
Le informazioni contenute in questa pagina sono solo a scopo informativo e non possono assolutamente sostituire il parere del medico. Ogni terapia è individuale e deve essere monitorata dal proprio specialista. Per risolvere i tuoi dubbi richiedi tranquillamente un consulto a SenoClinic.

Bibliografia

MacKenna A, Fabres C, Alam V, Morales V. Clinical management of functional ovarian cysts: a prospective and randomized study. Hum Reprod. 2000 Dec;15(12):2567-9. doi: 10.1093/humrep/15.12.2567. PMID: 11098028.

Condividi questo articolo