Noduli alla tiroide in gravidanza: cosa fare

nodulo-tiroide-gravidanza

La comparsa di noduli alla tiroide durante la gravidanza è causa di ansia e timore per tante donne in dolce attesa. In realtà non bisogna preoccuparsi, perchè durante la gestazione la tiroide aumenta di dimensioni per compensare il crescente bisogno di ormoni. Di conseguenza, anche i noduli alla tiroide possono …

Leggi tuttoNoduli alla tiroide in gravidanza: cosa fare

Il linfedema, quel fastidioso gonfiore del braccio dopo la mastectomia

linfedema-terapia-senologica-roma

In caso di mastectomia, una conseguenza dell’asportazione dei linfonodi ascellari, è l’ostacolo al drenaggio dei liquidi interstiziali del braccio. È quindi possibile che dopo l’intervento, anche a distanza di molto tempo, possa comparire del gonfiore (a braccio, avambraccio e mano), definito “linfedema”. Cos’è il linfedema Il linfedema è una patologia …

Leggi tuttoIl linfedema, quel fastidioso gonfiore del braccio dopo la mastectomia

Secrezioni dal capezzolo

secrezioni-dal-capezzolo-senoclinic-roma

La presenza di secrezioni dal capezzolo è una condizione piuttosto diffusa nelle donne di età compresa tra i 30 e i 55 anni ed è spesso un disturbo del tutto benigno, che si presenta senza che vi sia uno stato di gravidanza o di allattamento. Solitamente è un disturbo fisiologico, …

Leggi tuttoSecrezioni dal capezzolo

Analisi dei linfonodi ascellari in caso di tumore al seno

In caso di tumore al seno, l’analisi dei linfonodi ascellari è una procedura diagnostica che permette di ottenere importanti informazioni riguardo la diffusione della neoplasia. Per valutare il coinvolgimento dei linfonodi ascellari è opportuno analizzare il linfonodo sentinella, termine con cui si indica la prima stazione di drenaggio di una …

Leggi tuttoAnalisi dei linfonodi ascellari in caso di tumore al seno

La Mammografia con le protesi al seno

La-Mammografia-con-le-protesi-al-seno

La mammografia in una donna con protesi al seno deve essere eseguito con particolari accorgimenti poichè la protesi può comprimere e nascondere il tessuto ghiandolare circostante, influenzando negativamente la capacità diagnostica dell’esame.

Le microcalcificazioni del seno

microcalcificazioni-del-seno-roma-senoclinic

Sono depositi di sali di calcio nella ghiandola mammaria e leggendo il referto di una mammografia è abbastanza comune riscontrarne la presenza. In realtà si tratta di alterazioni generalmente benigne ma in alcuni casi è indicato compiere ulteriori esami diagnostici per escludere la presenza di patologie più gravi.

La quadrantectomia per la rimozione del tumore al seno

quadrantectomia-seno

La quadrantectomia è l’intervento di chirurgia mammaria di prima scelta per la rimozione del tumore al seno se diagnosticato in uno stadio precoce. Prevede l’asportazione della massa tumorale con una quota di tessuto sano circostante. Questo intervento ha un tipo approccio conservativo, che permette di evitare l’asportazione della mammella, come …

Leggi tuttoLa quadrantectomia per la rimozione del tumore al seno

Dissezione del cavo ascellare: quando è necessaria

dissezione-ascellare-svuotamento-ascellare-senoclinic-roma

In passato il trattamento chirurgico tradizionale dei tumori della mammella, oltre all’asportazione del tumore, prevedeva inevitabilmente la dissezione ascellare, l’asportazione completa dei linfonodi dell’ascella. Oggi, grazie alla biopsia del linfonodo sentinella è possibile evitare lo svuotamento del cavo ascellare in circa i tre quarti dei tumori mammari, con numerosi benefici …

Leggi tuttoDissezione del cavo ascellare: quando è necessaria