SenoClinic

Unità di Senologia


Casa di Cura Privata

Villa Benedetta

Circonvallazione Cornelia, 65

00165 Roma

Tel. 06.66.65.23.63

 

Responsabile Unità di Senologia

Dr.ssa Simonetta Rossi

 

Contatti_SenoClinic_Senologia_roma
Villa Benedetta
Come contattarci
dove trovarci
Le nostre prestazioni
 · 

Prolattina alta, da cosa dipende?

Quando si sente parlare di prolattina la prima immagine che salta alla mente è quella di una neomamma intenta ad allattare il suo piccolo. Effettivamente, la prolattina è quell'ormone avente la funzione di stimolare la produzione di latte materno nella neomamma. Una funzione importantissima dunque, deputata al buon andamento della crescita e del nutrimento del neonato. Come mai, però, la prolattina a volta risulta alta anche in altri periodi della vita? Cerchiamo di capirlo insieme.

Quali sono le cause della prolattina alta?

L'ipofisi è una ghiandola endocrina situata alla base del cranio. E' responsabile della secrezione di alcuni ormoni aventi un ruolo importante per il corretto svolgimento di alcune funzioni del nostro organismo, nonché per il buon funzionamento di alcuni organi come per esempio la tiroide e le ghiandole surrenali.

Un'iper produzione di prolattina può essere causata da: 

  • cause idiopatiche;
  • uso di particolari farmaci per un tempo prolungato;
  • cause fisiologiche (gravidanza e allattamento, ma anche stress);
  • problemi al fegato o ai reni (cirrosi epatica o insufficienza renale);
  • cause neurologiche (lesioni al midollo spinale, per esempio);
  • cause patologiche (adenoma ipofisario o acromegalia);
  • uso di droghe (come per esempio la cocaina);
  • ipotiroidismo

Come si identifica la prolattina alta e che sintomi presenta?

La prolattina alta o iperprolattinemia si identifica attraverso un esame del sangue. Se il dosaggio di prolattina nel sangue indica valori superiori alla norma allora si parla di prolattina alta: una condizione che non è mai sola e fine a se stessa, ma che si accompagna ad altri sintomi, quali assenza di ciclo mestruale o più in generale problemi connessi al ciclo mestruale e mancanza di ovulazione. Un altro sintomo tipico della prolattina alta è la secrezione di siero lattescente dai capezzoli. 

 

Tipologie di problemi connessi al ciclo mestruale

Per quanto riguarda i problemi connessi al ciclo mestruale, potremo avere amenorrea, oligomenorrea o polimenorrea, che significa, rispettivamente, assenza di ciclo, periodo intermestruale allungato e periodo intermestruale molto breve. Ancora, si potranno avere ipomenorrea, cioè mestruazioni scarse o metroraggie, cioè il cosiddetto spotting. 

 

Una curiosità riguardo la prolattina alta

La prolattina alta può anche manifestarsi nell'uomo, che si troverà ad aver a che fare con problemi relativi alla libido o impotenza. 

Come si cura la prolattina alta?

La prolattina alta si corregge con una terapia farmacologica mirata, che generalmente si dimostra essere risolutiva nel giro di poche settimane. Un controllo ginecologico o endocrinologico sono comunque imprescindibili per individuare la strada giusta verso la risoluzione di qualunque problema che abbia a che fare con la prolattina alta. 

Nota per le Utenti
Le informazioni fornite in questa pagina hanno natura generale e sono pubblicate a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del medico.

Scrivi commento

Commenti: 0