SenoClinic

Unità di Senologia


Casa di Cura Privata

Villa Benedetta

Circonvallazione Cornelia, 65

00165 Roma

Tel. 06.66.65.23.63

 

Responsabile Unità di Senologia

Dr.ssa Simonetta Rossi

 

Contatti_SenoClinic_Senologia_roma
Villa Benedetta
Come contattarci
dove trovarci
Le nostre prestazioni
 · 

Vero o Falso sulla Mammografia

La mammografia è un esame diagostico non invasivo che si usa - come il nome stesso ci suggerisce - per analizzare la mammella. L'apparecchio che si usa per eseguire la mammografia - il mammografo - utilizza Raggi X a bassa dose. Durante l'esame il seno viene compresso tra due lastre, con l'obiettivo di individuare eventuali anomalie. Se prima dei 40 anni l'indicazione per una mammografia può essere la presenza di un nodulo, dopo quest'età essa viene invece consigliata come screening diagnostico preventivo. Nonostante la mammografia sia un esame tutto sommato ben noto alla stragrande maggioranza delle donne, vi sono ancora degli aspetti che la riguardano che non sono chiari a tutte. E' il momento di fare chiarezza sul tema. 

1 - Chi non ha familiarità con il tumore al seno e non accusa alcun sintomo, può soprassedere e rimandare la mammografia

FALSO. Dopo i 40 anni è sempre consigliabile sottoporsi ad una mammografia anche in assenza di familiarità con il tumore al seno e di sintomi. Non a caso, sono diversi i programmi di screening volti a coinvolgere un numero sempre maggiore di donne dai 35 anni in su. E non a caso, ancora, se il tumore al seno oggi sta "perdendo terreno" diventando sì la neoplasia più diagnosticata, ma anche quella con una mortalità in continua e progressiva diminuzione, è proprio grazie agli innumerevoli programmi di sensiblizzazione ed informazione che ogni anno hanno luogo su tutto il territorio nazionale. 

2 - I raggi X usati per l'esame sono molto forti e quindi sono pericolosi per la salute

FALSO. I raggi X usati da un comune mammografo sono a bassa dose, non sono pericolosi per la salute del paziente e sono conformi alle linee guida mediche per questo tipo di esame. Inoltre, una piccola quantità di raggi X non è nulla se paragonata al rischio di lasciare una potenziale neoplasia non diagnosticata accuratamente. Infine, specie nelle donne la cui mammografia ha esito negativo, il tempo che intercorre tra un esame e l'altro è piuttosto lungo e ben sufficiente a non accusare alcun effetto indesiderato dovuto al contatto con i raggi X. 

3 - Dopo l'esame bisogna stare a riposo

FALSO. Dopo la mammografia non è necessario stare a riposo ma anzi è possibile ritornare subito alle proprie consuete attività.

4 - La mammografia è un esame preciso al 100%

FALSO. La mammografia è un esame diagnostico molto utile ma non infallibile. Nel caso di un tessuto mammario particolarmente denso, per esempio, può accadere che questo tipo di tessuto nasconda il tumore oppure al contrario tenda a simularlo. Per queste casistiche oggi esistono anche altri esami a completamento della diagnostica, come per esempio la mammografia in 3D con tomosintesi, l'ecografia mammaria e la risonanza magnetica mammaria. 

5 - L'ultima mammografia fatta era negativa, dunque per un po' posso soprassedere

FALSO. E' fondamentale ricordare che la mammografia è un esame diagnostico e non preventivo. Questo vuol dire che anche se con la mammografia si possono attuare programmi di screening sulla popolazione rispetto al tumore al seno, con ciasuna mammografia si esegue una rilevazione dello stato di salute della paziente in quel preciso momento. Se una mammografia è negativa, questo non significa che anche la successiva lo sarà sicuramente. 

Scrivi commento

Commenti: 0