SenoClinic

Unità di Senologia


Casa di Cura Privata

Villa Benedetta

Circonvallazione Cornelia, 65

00165 Roma

Tel. 06.66.65.23.63

 

Responsabile Unità di Senologia

Dr.ssa Simonetta Rossi

 

Contatti_SenoClinic_Senologia_roma
Villa Benedetta
Come contattarci
dove trovarci
Le nostre prestazioni
 · 

Ciclo in ritardo? Ecco le possibili cause

A tutte noi è capitato almeno una volta di avere un ritardo del ciclo mestruale che nulla aveva a che fare con una gravidanza. Il primo consiglio che ci sentiamo di dare è, senza dubbio, quello di non farsi prendere dall'ansia, perché ansia e stress peggiorano la situazione e possono innescare un ulteriore ritardo. Poi, conviene chiedersi da cosa possa dipendere. Vediamo di fare un po' di chiarezza sul tema. 

Primo passo: conosci te stessa

Spesso si tende a ritenere di avere un ritardo sul ciclo mestruale sulla base del calcolo dei canonici 28 giorni di durata ideale di un ciclo "perfetto". Nulla di più sbagliato. E' fondamentale imparare a conoscere se stesse. Un ciclo mestruale completo di una donna in salute può durare dai 21 ai 35 giorni. Se siete abituate a cicli di 30 giorni, non cominciate quindi ad allarmarvi già al 29esimo, ma abbiate pazienza e non vi stressate. Arriverà. Infine, last but not least, rifatevi i conti con più calma. Può capitare di aver annotato male la data delle ultime mestruazioni, o semplicemente di aver sbagliato a contare. 

Secondo passo: escludi una gravidanza

Com'è noto, l'assenza di ciclo mestruale è uno dei primi e più evidenti segni di inizio di una gravidanza. Se avete avuto rapporti intimi completi e non protetti, la prima cosa fa fare è sottoporvi ad un test di gravidanza: per un risultato più veloce potete acquistare un test in farmacia, ma il consiglio è sempre quello di controllare i valori delle beta-HCG nel sangue con un piccolo prelievo. Qualora non vi fosse una gravidanza in atto, può essere utile cercare di indagare il motivo di questo ritardo, specie se non si tratta di un episodio isolato. 

Ecco le possibili cause del ritardo del ciclo

Alimentazione sbilanciata

Alimentarsi in modo sbilanciato, essere eccessivamente sottopeso o sovrappeso sono tutte possibile cause di un ritardo del ciclo. Prendetevi cura di voi stesse cominciando dalla tavola. Mangiare bene, in dosi corrette, prediligendo frutta e verdura di stagione, carni bianche e pesce azzurro e bevendo molta acqua fa bene a tutto il nostro organismo. 

Allattamento

Generalmente il ciclo mestruale torna dopo 40 giorni dopo il parto. Questo ciclo in particolare prende il nome di "capoparto". A volte il capoparto tarda a presentarsi quando la neomamma allatta. Se allattate ancora ma sono passati diversi mesi dal parto, niente paura, il motivo dell'assenza del ciclo potrebbe essere proprio l'allattamento. Attenzione però a non considerare l'allattamento come un "anticoncezionale" naturale. 

Stress

Gli equilibri ormonali e quelli psicologici sono fortemente interconnessi. Va da sè che durante un periodo di forte stress, anche il ciclo mestruale possa risentirne. Cercate di ritrovare la serenità perduta quanto prima. 

Menopausa

Quando l'età comincia ad essere un po' più avanzata, l'assenza del ciclo potrebbe far pensare all'arrivo della menopausa. Anche le avvisaglie della premenopausa includono alcuni ritardi o addirittura alcuni cicli che "saltano". Il consiglio è di prenotare un controllo ginecologico per verificare se si sta entrando in premenopausa. 

Assunzione di alcuni tipi di farmaci

Alcuni farmaci, se assunti in dosi importanti o protratti per lunghi periodi, possono influenzare gli equilibri ormonali e portare a ritardi del ciclo mestruale: tra questi vale la pena di citare alcuni farmaci cortisonici, ma non solo. Parlate sempre con il vostro medico delle eventuali controindicazioni dei farmaci che vi prescrive, e non dimenticate di informare anche il vostro ginecologo. 

Sospensione della pillola

Quando si decide di sospendere l'assunzione della pillola anticoncezionale, l'organismo subisce un drastico cambiamento a livello ormonale. L'arrivo del ciclo "naturale" può impiegarci qualche giorno o qualche settimana, perché il corpo ha bisogno di ritrovare un nuovo equilibrio. Pazientiamo. 

Problemi tiroidei e sindrome dell'ovaio policistico

Se soffrite di ipotiroidismo oppure di ovaio policistico potreste andare incontro a dei ritardi del ciclo mestruale. Questo accade perché si tratta di patologie che influiscono anche sui livelli ormonali. Parlatene apertamente con il vostro specialista di fiducia. 

Scrivi commento

Commenti: 0